Mercoledì 20 settembre 2017 © copy Finaosta S.p.A.

Home » Aree operative

Aree operative

     

  • TITOLO DELLA MISURA DI AIUTO
  • Agevolazioni a valere sulla Gestione Ordinaria.
    Criteri per la concessione di aiuti in esenzione ai sensi del regolamento (CE) 800/2008.

    Criteri per la concessione

     

  • Agriturismo - (MUTUO)
  • I mutui sono funzionali all'erogazione di somme da impiegare per:

    a) recupero di fabbricati o loro porzioni da destinare all'esercizio delle attività agrituristiche definite all’articolo 2 della L.R. 29/2006, compresa l'eventuale realizzazione di autorimesse;

    b) ampliamento o nuova costruzione di fabbricati o di locali finalizzati all'esercizio delle attività agrituristiche di cui all'articolo 2, comma 1, lettere a), b) e d) della L.R. 29/2006, compresa l'eventuale realizzazione di autorimesse, nell'ambito di un'azienda agricola in possesso delle caratteristiche tipologiche e dimensionali stabilite con deliberazione della Giunta regionale;

    c) acquisto di attrezzature e di arredi strettamente funzionali all'esercizio dell'attività agrituristica, con esclusione dei beni usati, salvo che si tratti di beni ricompresi nelle cessioni di azienda;

    d) realizzazione di opere, compresi gli impianti e l'acquisto delle attrezzature e del materiale didattico occorrenti, finalizzate all'esercizio delle attività di cui all'articolo 2, comma 1, lettere d) ed e) della L.R. 29/2006.

    Le iniziative di cui alle lettere c) e d), sono ammesse ad agevolazione solo quando si tratti di prima dotazione. Le iniziative sopra descritte devono essere avviate successivamente all'approvazione del finanziamento da parte della Giunta regionale della Regione Autonoma Valle d’Aosta.

     

  • Alberghi - (MUTUO)
  • I mutui sono funzionali all'erogazione di somme da impiegare per:

    a) realizzazione di nuove strutture alberghiere e complessi ricettivi all'aperto, nonché realizzazione di ampliamenti delle strutture alberghiere e dei complessi ricettivi all'aperto già classificati ai sensi della normativa regionale vigente;

    b) ristrutturazione, ammodernamento e riqualificazione di strutture alberghiere e complessi ricettivi all'aperto già classificati ai sensi della normativa regionale vigente nonché riorganizzazione dell'attività d'impresa;

    c) ristrutturazione e arredamento di edifici o complessi di edifici già esistenti per ricavarne, nel rispetto della vigente normativa regionale di settore, strutture alberghiere e complessi ricettivi turistici all'aperto;

    d) realizzazione di strutture complementari in stretta connessione all'attività ricettiva;

    e) costituzione di liquidità in caso di creazione di nuova azienda (albergo o residenza turisticoalberghiera).

    Sono escluse le strutture a carattere di multiproprietà. L'ammissibilità al mutuo è esclusa qualora le iniziative sopra descritte siano già state avviate al momento di presentazione della domanda.

     

  • Alberghi - (CONTRIBUTO)
  • I contributi a fondo perso sono funzionali all'erogazione di somme da impiegare per:

    a) realizzazione di nuove strutture alberghiere e complessi ricettivi all'aperto, nonché realizzazione di ampliamenti delle strutture alberghiere e dei complessi ricettivi all'aperto già classificati ai sensi della normativa regionale vigente e delle strutture per l'esercizio dell'attività di affittacamere già autorizzate ai sensi della normativa regionale vigente;

    b) ristrutturazione, ammodernamento e riqualificazione di strutture alberghiere e complessi ricettivi all'aperto già classificati ai sensi della normativa regionale vigente e delle strutture per l'esercizio dell'attività di affittacamere già autorizzate ai sensi della normativa regionale vigente, nonchè riorganizzazione dell'attività d'impresa;

    c) ristrutturazione e arredamento di edifici per ricavarne alberghi, residenze turistico-alberghiere, complessi ricettivi turistici all'aperto, affittacamere e case appartamenti per vacanze;

    d) realizzazione di strutture complementari in stretta connessione all'attività ricettiva;

    Sono escluse le strutture a carattere di multiproprietà.

     

  • Interventi per il recupero dei beni confiscati (MUTUO)
  • Il mutuo può essere richiesto per progetti di recupero che abbiano ad oggetto la ristrutturazione o la riqualificazione dei beni confiscati alla criminalità organizzata assegnati a enti territoriali ai sensi dell’articolo 48, comma 3, lettera c) del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159.

    Possono presentare la domanda di mutuo:

    a) gli enti territoriali della Regione Valle d’Aosta, assegnatari dei beni confiscati per progetti di recupero per fini istituzionali o per fini sociali;

    b) gli enti territoriali non appartenenti alla regione Valle d’Aosta, assegnatari di beni confiscati per progetti di recupero per fini sociali, a condizione che si impegnino a garantire la fruibilità della struttura da parte di utenti provenienti dalla Regione Valle d’Aosta.

    Con bando annuale, approvato con provvedimento dirigenziale del Capo del Servizio affari di prefettura della Regione Valle d’Aosta, vengono stabiliti i termini iniziali e finali per la presentazione a FINAOSTA S.p.A. delle domande di concessione di mutuo.

     

  • Attività produttive Industria e Artigiani - (MUTUO)
  • I mutui sono funzionali all'erogazione di somme da impiegare per iniziative dirette alla dotazione, realizzazione, ampliamento e ammodernamento di beni, materiali ed immateriali, strumentali all'attività di impresa.

    Sono ritenute ammissibili solo le spese riguardanti lavori e/o investimenti mobiliari e immobiliari avviati a partire dal giorno successivo a quello di comunicazione dell’ammissibilità della domanda.

    Per le domande la cui spesa ammissibile sia compresa tra Euro 25.000,00 e Euro 50.000,00 (istruttoria automatica), sono finanziabili esclusivamente in regime "de minimis" anche le spese sostenute nei 12 mesi antecedenti la presentazione della domanda.

    Sono inoltre finanziabili le spese sostenute nei 12 mesi antecedenti la presentazione della domanda, nel caso di iniziative poste in essere da imprese di servizi di cui all’articolo 1 comma 3 della Legge regionale 42/1994.

    Il finanziamento può essere erogato sotto forma di:

    a) mutuo a tasso agevolato a valere sui Fondi di rotazione di cui all’art. 19 della Legge regionale 6/2003;

    b) mutuo assistito da contributo in conto interessi di cui all’art. 19 della Legge regionale 6/2003;;

    c) mutuo sotto forma di prestito partecipativo di cui al’art. 20 della Legge regionale 6/2003.;

     

  • Attività produttive Industria e Artigiani - (CONTRIBUTO)
  • I contributi in conto capitale sono funzionali all'erogazione di somme da impiegare per iniziative dirette alla dotazione, realizzazione, ampliamento e ammodernamento di beni, materiali ed immateriali, strumentali all'attività di impresa.
    Sono ritenute ammissibili solo le spese riguardanti lavori e/o investimenti mobiliari e immobiliari avviati a partire dal giorno successivo a quello di comunicazione dell'ammissibilità della domanda.

     

  • Interventi regionali per la capitalizzazione delle imprese industriali ed artigiane

  • Sono finanziabili i progetti di creazione di impresa o di sviluppo di imprese esistenti che prevedano interventi di capitalizzazione della società consistenti in aumenti di capitale sociale a pagamento o in versamenti in conto capitale, da parte dei soci, in apposita riserva di patrimonio netto indisponibile, deliberati successivamente alla data di presentazione della domanda di agevolazione.

    Per progetto di creazione di impresa si intende anche la società costituita nei dodici mesi precedenti la data di presentazione della domanda. Il progetto di sviluppo di impresa deve essere avviato dopo la presentazione della domanda di agevolazione a Finaosta S.p.A..

    Possono beneficiare degli interventi le imprese industriali ed artigiane iscritte al Registro delle imprese o all’Albo degli artigiani e con sede operativa in Valle d’Aosta, costituite nella forma di società di capitali e con un capitale sociale di almeno euro 10.000,00 interamente versato e appartenenti ai settori di attività di cui alla DGR n. 172/2017.

    La misura prevede la concessione di mutui a tasso agevolato, in misura non superiore al 75 per cento dei suddetti interventi di capitalizzazione della società, con le seguenti caratteristiche: importo minimo pari ad euro 50.000 e massimo pari ad euro 500.000; durata non superiore a sei anni, incluso l’eventuale periodo di preammortamento di un anno; tasso di interesse del mutuo non inferiore allo 0,50% annuo.

    Le agevolazioni previste dalla presente legge sono concesse ai sensi e nei limiti stabiliti dalla normativa europea vigente in materia di aiuti in regime “de minimis”.

    Il finanziamento per la capitalizzazione è un mutuo a medio termine e si configura come un rapporto triangolare tra Finaosta S.p.A., società finanziata e soci della stessa. Fermo restando l'obbligo, nei confronti di Finaosta S.p.A., della società finanziata per il rimborso del mutuo per capitale e interessi, i soci hanno l'obbligo di reintegrare la società stessa delle quote di capitale rimborsate mediante versamento dell'aumento di capitale a pagamento o di versamenti in conto capitale in apposita riserva di patrimonio netto indisponibile.
  •  

  • Centri Storici - (MUTUO)
  • I mutui sono funzionali all'erogazione di somme da impiegare per il recupero di immobili da destinare ad abitazione situati nelle "zone A" e nelle zone di recupero individuate nell'ambito del piano regolatore generale e di immobili situati all'esterno degli ambiti territoriali precitati che presentino interesse storico artistico o ambientale.

     

  • Commercio - (MUTUO)
  • I mutui sono funzionali all'erogazione di somme da impiegare per:

    a) realizzazione, ristrutturazione, ampliamento, ammodernamento e riqualificazione di strutture adibite o da adibire all'esercizio di attività commerciale;

    b) costituzione di liquidità in caso di creazione di nuova azienda commerciale.

    L'ammissibilità al mutuo è esclusa qualora le iniziative sopra descritte siano già state avviate al momento di presentazione della domanda.

     

  • Commercio - (CONTRIBUTO)
  • I contributi sono funzionali all'erogazione di somme da impiegare per la realizzazione, ristrutturazione, ampliamento, ammodernamento e riqualificazione di strutture adibite o da adibire all'esercizio di attività commerciale;

     

  • Cooperative prima casa - (MUTUO)
  • I mutui sono funzionali all'erogazione di somme da impiegare per la costruzione o il recupero di immobile costituito da appartamenti e locali accessori, da assegnare ai soci della cooperativa richiedente il mutuo e da adibire a prima abitazione dei soci assegnatari e del loro nucleo familiare.

    Gli interventi finanziabili devono prevedere la realizzazione da un minimo di 6 ad un massimo di 18 appartamenti.

    Sono finanziabili gli interventi sugli immobili che presentano le caratteristiche previste dall'articolo 10 della L.R. 56/1986.

     

  • Delocalizzazione - (MUTUO)
  • I mutui sono funzionali all'erogazione a favore di persone fisiche di somme da impiegare per l'acquisto, il recupero e la costruzione di immobili da adibire ad abitazione nell’ipotesi di rilocalizzazione di immobili situati in zone ad elevata pericolosità idrogeologica.

     

  • Gestione Ordinaria - (MUTUO)
  • I mutui sono funzionali all'erogazione di somme da impiegare per investimenti materiali ed immateriali effettuati nell'esercizio di attività industriali e commerciali.

     

  • Gestione Speciale - (MUTUO)
  • I mutui sono funzionali all'erogazione di somme da impiegare per investimenti effettuati nell'esercizio di attività d'impresa.

     

  • Imprese in difficoltà - (MUTUO)
  • I mutui sono funzionali all'erogazione di somme da impiegare per interventi straordinari volti a sostenere le imprese operanti in Valle d’Aosta che versino in situazione di difficoltà finanziaria.

    Gli aiuti per il salvataggio hanno la finalità di sostenere temporaneamente le imprese che versino in una grave situazione finanziaria. L’aiuto è finalizzato alla predisposizione di un piano di ristrutturazione oppure di un piano di liquidazione.

    Gli aiuti per la ristrutturazione hanno la finalità di consentire alle imprese in difficoltà di ripristinare la redditività, di coprire la totalità dei propri costi e di competere sul mercato. L’aiuto è subordinato alla realizzazione di un piano di ristrutturazione credibile, coerente e di ampia portata, volto a ripristinare la redditività a lungo termine dell’impresa.

     

  • Leasing
  • I leasing agevolati sono funzionali all'erogazione di somme, a favore di primarie società di leasing convenzionate con FINAOSTA S.p.A., finalizzate a consentire all’impresa richiedente di beneficiare di condizioni finanziarie agevolate per realizzare investimenti mobiliari e immobiliari strumentali alla propria attività di impresa.

     

  • Microcredito (Interventi regionali per l'accesso al credito sociale) (MUTUO)
  • Possono beneficiare del mutuo per il microcredito i soggetti il cui deficit fondamentale è rappresentato dall'impossibilità di accedere al credito per le vie ordinarie, ma che sono meritevoli di fiducia in quanto portatori di patrimoni immateriali quali relazioni, competenze, vocazioni e potenzialità che permettono loro di conseguire un'autonomia tale da superare la situazione di bisogno, in possesso dei requisiti previsti dalla Legge regionale 52/2009 e dalla delibera della Giunta regionale n. 961 del 9 aprile 2010. Il mutuo per il microcredito è un finanziamento chirografario della durata massima di 5 anni.
    Il microcredito si distingue in:
    - crediti di emergenza, finalizzati ad affrontare i bisogni primari dell'individuo, quali le spese per la casa e per i beni durevoli essenziali e le spese straordinarie per eventi particolari della vita che coinvolgono il richiedente e i familiari conviventi;
    - crediti per la realizzazione di forme di cooperazione di rilevanza sociale o ambientale; sono finanziabili le spese necessarie all'avvio dell’impresa, per l’acquisto di beni mobili e per costituzione di liquidit&agrave.
    I principali requisiti per poter accedere al mutuo sono i seguenti:
    a) compimento del 18° anno di età
    b) cittadinanza italiana o di altro Stato dell'Unione Europea e residenza da almeno tre anni in Valle d’Aosta;
    c) cittadinanza in uno Stato extracomunitario purché in possesso di regolare “permesso di soggiorno CE per soggiorni di lungo periodo” (ex Carta di Soggiorno) nel territorio dello Stato e residenza da almeno tre anni in Valle d'Aosta.

     

  • Miglioramento fondiario in agricoltura - (MUTUO)
  • I mutui sono funzionali all'erogazione di somme da utilizzare per la realizzazione di opere di miglioramento fondiario in agricoltura.

     

  • Prestito sociale d'onore (MUTUO/CONTRIBUTO)
  • Possono beneficiare del prestito sociale d'onore i soggetti che si trovano in una situazione di bisogno caratterizzata da temporanea e contingente difficoltà economica legata a problematiche individuali o familiari, abitative e legali, tale da consentire una ragionevole e ponderata capacità di rimborso, in possesso dei requisiti previsti dalla Legge regionale 52/2009 e dalla delibera della Giunta regionale n. 961 del 9 aprile 2010.
    Il prestito sociale d’onore è finalizzato a consentire ai soggetti beneficiari di sostenere spese straordinarie e superare situazioni di difficoltà economica, quali le spese per la casa e per i beni durevoli essenziali e le spese straordinarie per eventi particolari della vita che coinvolgono il richiedente e i familiari conviventi.
    Il prestito sociale d’onore può essere perfezionato, a seconda della richiesta formulata dal beneficiario, mediante l’erogazione di un mutuo chirografario della durata massima di 2 anni, oppure mediante l’erogazione di un contributo.
    Nell’ipotesi di erogazione di un contributo, il beneficiario deve assumere l’obbligo di impiegare parte del proprio tempo libero in servizi a ricaduta sociale sul territorio regionale. I principali requisiti per poter accedere al mutuo/contributo sono i seguenti:
    a) compimento del 18° anno di età;
    b) cittadinanza italiana o di altro Stato dell’Unione Europea e residenza da almeno tre anni in Valle d’Aosta;
    c) cittadinanza in uno Stato extracomunitario purché in possesso di regolare “permesso di soggiorno CE per soggiorni di lungo periodo” (ex Carta di Soggiorno) nel territorio dello Stato e residenza da almeno tre anni in Valle d’Aosta;
    d) possedere un indicatore regionale della situazione economica (IRSE), calcolato ai sensi dell’allegato C (Assistenza economica) della deliberazione della Giunta regionale in data 18 dicembre 2009, n. 3751, di valore compreso tra Euro 5.000,00 e Euro 30.000,00.

     

     

  • Prima Casa - (MUTUO)
  • I mutui sono funzionali all'erogazione di somme da impiegare per l'acquisto, la costruzione, il recupero di immobile da adibire a prima abitazione del richiedente e del suo nucleo familiare.

     

  • Ricerca e Innovazione Tecnologica - (CONTRIBUTO)
  • Al fine di sviluppare le attività produttive locali, la Regione Autonoma Valle d'Aosta favorisce interventi atti a promuovere nelle imprese le attività di ricerca e sviluppo di nuovi prodotti, processi produttivi o servizi.

    Le domande dirette ad ottenere i contributi di cui all'articolo 8 devono essere presentate alla struttura regionale competente in materia di industria.

    I contributi sono concessi, previa istruttoria svolta da Finaosta S.p.A. e successivo esame e valutazione da parte del comitato tecnico di cui all'articolo 12 della L.R. 84/1993, con deliberazione della Giunta regionale, che provvede contestualmente al trasferimento delle risorse necessarie. Finaosta S.p.A. eroga i contributi sulla base della verifica tecnico-amministrativa delle spese e del controllo di risultato dell'attività di ricerca.

     

  • Rifiuti Lignei - (MUTUO)
  • I mutui sono funzionali all'erogazione di somme da impiegare per l’installazione di impianti di lavorazione, stoccaggio e termovalorizzazione, finalizzati all’utilizzo di prodotti forestali di scarto e di rifiuti lignei.

     

  • Terme - (MUTUO)
  • I mutui sono funzionali all'erogazione di somme da impiegare per l'ampliamento e la riqualificazione delle strutture termali di Saint-Vincent e Pré-Saint-Didier e di annesse strutture alberghiere.

     

  • Turismo Equestre - (MUTUO)
  • I mutui sono funzionali all'erogazione di somme da utilizzare per la realizzazione e l'adeguamento tecnicofunzionale di centri di turismo equestre e la ristrutturazione di immobili da destinare a centri di turismo equestre.